ASI lancia nello Spazio il satellite LARES2

ASI annuncia che Vega-C è pronto per il suo volo inaugurale. Il lanciatore dell’ESA sta affrontando le ultime fasi preparatorie al lancio: il 2 luglio è stato completato l’inserimento del payload, il satellite LARES2, all’interno dell’ogiva del lanciatore e a giorni l’insieme verrà trasportato alla rampa per l’integrazione in cima al resto del razzo. Il lancio è in programma nella mattina del 13 luglio dallo spazioporto europeo di Kourou in Guyana Francese.
Vega-C aumenta le prestazioni e la competitività del suo predecessore Vega con un primo (P120C, in comune con Ariane 6), un secondo (Zefiro 40) e un quarto stadio potenziati (AVUM+). Il lanciatore ha anche una maggiore capacità di carico che passa da 1,5 a circa 2,2 tonnellate in orbita polare.
Lo stadio superiore AVUM+ ha una maggiore capacità di propellente liquido, in grado di immettere in orbita nella stessa missione più carichi utili su diverse orbite a seconda delle necessità del mercato e per consentire tempi operativi più lunghi nello spazio e missioni più estese.

Il lanciatore Vega-C, infatti, è frutto di un’evoluzione tecnologica importante di gran parte dei sottosistemi propulsivi (3 sui 4 stadi del lanciatore), delle strutture, dell’avionica di Vega, e del segmento di terra del lanciatore, con un ruolo di primo piano per l’industria nazionale, con AVIO nel ruolo di Prime Contractor del sistema di lancio, a guida del consorzio industriale che vede impegnate industrie di undici paesi Europei, oltre all’Italia, nel quadro della cooperazione internazionale del programma dell’ESA.
Il carico utile principale è LARES2, un satellite scientifico dell’Agenzia Spaziale Italiana, realizzato dall’INFN su progetto dei ricercatori del Centro Fermi e dell Sapienza Università di Roma e per il quale la ditta OHB Italia ha realizzato il sistema di rilascio.

Lo scopo della missione è misurare con accuratezza ancor maggiore il cosiddetto effetto di Frame-Dragging, una distorsione dello spazio-tempo causata dalla rotazione di un corpo massiccio come la Terra, come previsto dalla Teoria della Relatività Generale di Einstein. Il suo predecessore, LARES, è stato nel 2012 il carico utile principale del volo inaugurale di Vega, a propria volta predecessore di Vega-C.