Geopolitica della Transizione Energetica

La storica transizione energetica che il mondo ad oggi sta affrontando, guidata da politiche di decarbonizzazione sempre più forti, da rapidi sviluppi tecnologici a basse emissioni di carbonio e da un grande sforzo nelle politiche pubbliche e della governance globale, è tra gli aspetti geopolitici più importanti del secolo. L’accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni compare, inoltre, tra gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda2030, seppur con variabili diverse nelle differenti aree geografiche del pianeta.

Il corso di specializzazione in “Geopolitica della Transizione Energetica” dello IAI, giunto alla sua terza edizione, ha l’obiettivo di fornire strumenti analitici per comprendere le dinamiche politico-economiche dello sviluppo energetico e ambientale e di analizzare gli aspetti geopolitici e gli impatti regionali della transizione energetica globale. Il corso integra gli strumenti teorici e analitici propri delle Relazioni Internazionali con la sensibilità critica degli studi del settore. Verranno analizzati scenari economico-politici, il ruolo degli attori globali e di enti privati, i fattori di sviluppo e di mutamento delle politiche del settore, nonché alcuni casi di studio specifici (in particolare, America Latina, Africa, Mediterraneo e Medio Oriente).

Il corso si rivolge a laureandi, neo-laureati e professionisti con un background in Scienze Sociali (Scienze Politiche, Economia, Giurisprudenza), e a tutti coloro i quali, seppur con studi afferenti ad altre discipline, vogliano approfondire le tematiche relative alla geopolitica della transizione energetica e alle strategie di sviluppo, con competenze medio-avanzate nell’ambito delle relazioni internazionali, con l’obiettivo di inserirsi o affermarsi all’interno di Istituzioni nazionali e internazionali, enti profit e non-profit, enti di ricerca, particolarmente specializzati nel settore dell’energia.

Il corso si svolgerà in italiano nelle giornate del 13, 15 e 16 giugno 2022 in modalità ibrida garantendo ai partecipanti la possibilità di scegliere tra la fruizione del corso online e la possibilità di partecipare in presenza. Nello specifico, il corso verrà attivato anche in presenza qualora venga raggiunto un minimo di cinque partecipanti in sede. In caso di mancato raggiungimento di tale numero minimo, il corso si terrà interamente online.

Il costo d’iscrizione è di 290,00 iva inclusa

(Fonte Istituto Affari Internazionali)