Nasce a Roma la prima accademia europea per giovani talenti

Ventuno giovani talenti da diciassette Paesi e sei continenti, dieci maestri di fama mondiale, dieci borse di studio di cui due dedicate ad artisti ucraini. Martedì 31 maggio è nataOpera for Peace Academy-Rome”, la prima Accademia lirica dedicata alla pace e alla giustizia sociale in Europa. Promossa dall’organizzazione internazionale “Opera for Peace” in collaborazione con l’Università intitolata a Guido Carli, la BEI – Banca Europea per gli Investimenti, il Teatro dell’Opera di Roma, l’Accademia Internazionale di Musica e Arte, Opera Europa, avrà sede a Roma, città simbolo di quest’arte oggi candidata ufficialmente a divenire patrimonio dell’umanità per l’Unesco. Nei prossimi anni l’accademia sarà ospitata anche in altre città europee così da portare i suoi messaggi in tutto il Vecchio Continente.

All’evento d’inaugurazione dell’Accademia, ospitato al Campus dell’Università Luiss in viale Pola 12, andato in scena nella giornata di ieri martedì 31 maggio dalle ore 17:00 con il titolo “Music for a sustainable Future”, erano presenti tutti i cantanti lirici ammessi al primo corso: delle oltre 150 candidature avanzate da più di 43 Paesi, i ventuno rappresentano l’eccellenza mondiale per il futuro della lirica: di età fra i 21 e i 36 anni, provengono da diverse nazioni come Ucraina, Russia, Francia, Repubblica del Benin, Messico, Sud Africa, Cina, Emirati Arabi Uniti, Vietnam o Stati Uniti e potranno seguire le lezioni di docenti di fama internazionale fra cui Thomas Hampson, Lawrence Brownlee, Ludovic Tezier, Damiano Michieletto, Angela Meade